Sei ancora in tempo!

Richiedi assistenza ai professionisti del settore

Obbiettivo risarcimento

Risarcimento_alloro

PIÙ DI 500 UTENTI AL MESE TROVANO IL GIUSTO RISARCIMENTO

Risarcimento incidenti stradali

Incidenti stradali

Sei vittima di un incidente stradale?
Clicca qui!

Hai fino a 5 anni per essere risarcito!

Risarcimento malasanità

Malasanità

Sei vittima di un errore medico?
Clicca qui!

Hai 10 anni per essere risarcito!

Risarcimento infortuni sul lavoro

Infortuni sul lavoro

Sei vittima di un infortunio sul lavoro?
Clicca qui!

Hai 3 anni per essere risarcito!

Risarcimento rivalsa datore di lavoro

Rivalsa datore di lavoro

Un tuo dipendente è rimasto vittima di incidente stradale?
Clicca qui!

Hai 2 anni per essere risarcito!

Risarcimento danno medico a Verona

Secondo gli ultimi dati presentati dalla Commissione Parlamentare sui casi di presunta malasanità nel nostro paese, tra il 2009 e il 2012 si sono verificati almeno 570 casi di errori con denuncia, di questi, circa 400 hanno avuto come conseguenza la morte del paziente.

Il fenomeno della Malasanità e delle richieste di risarcimento danni nei confronti di medici e operatori sanitari è in aumento nel nostro paese, tutte le regioni sono coinvolte e, dal nord a sud, non ci sono province che non hanno casi oggetto di verifica da parte delle autorità competenti. In tutto il Veneto sono 18 i casi oggetto di studio, su 7 casi si deve accertare se la morte del paziente è arrivata a seguito di un errore.

Nella provincia di Verona, come riportato da diversi organi di stampa locali, sono 3 i casi in esame. Il primo caso si è verificato all'ospedale Orlandi Di Bussolengo e riguarda il decesso di una paziente di 38 anni. La donna, residente in provincia di Verona, era stata ricoverata per l'asportazione di un fibroma all'utero. Per il decesso, avvenuto a seguito di complicazioni post operatorie, sono sotto indagine 17 persone, medici, anestesisti e infermieri di turno durante l'operazione. L'accusa è di omicidio colposo.

Sempre in provincia di Verona, al Pronto Soccorso di Borgo Trento, ci sono indagini sul decesso di una paziente di 56 anni, cardiopatica e con problemi di diabete. La donna si era recata al pronto soccorso accusando problemi respiratori e dolori al petto e dopo una breve visita era stata dimessa con una diagnosi di lieve bronchite. Rientrata a casa la donna è morta dopo circa un'ora per arresto cardiaco. Anche per questo caso sono stati denunciati gli operatori del pronto soccorso e la vicenda è stata seguita da un'indagine interna per verificare se nel caso specifico fossero state rispettate tutte le procedure. Ultimo, dei 3 casi di malasanità in provincia di Verona, è il tentato suicidio di un detenuto nella casa Circondariale di Montorio. Il caso rientra nel filone d'indagine relativo ai servizi di pubblica assistenza nelle carceri e sulle condizioni in cui gli operatori sanitari sono chiamati ad intervenire per far fronte a situazioni di emergenza.

Per la provincia di Verona e per la Regione Veneto, il periodo a cui si riferiscono i casi con denuncia e richiesta di risarcimento danno al medico è di 18 mesi, in questo periodo sono stati registrati 18 casi, la frequenza è quindi di un caso al mese.

 

Richiedi subito assistenza e consulenza legale per malasanità!